• giuseppe romanini
  • giuseppe romanini
  • giuseppe romanini
Venerdì, 08 Maggio 2015 15:16

Passi comuni sulla via Francigena

Sono intenti comuni rivolti alla valorizzazione della via Francigena quelli che sono emersi dall’incontro che Giuseppe Romanini e Giorgio Pagliari hanno avuto insieme ai rappresentanti dell’Intergruppo parlamentare con il Ministro Dario Franceschini. Si è trattata di una occasione per illustrare l’attività avviata da questa nuova realtà che vede insieme 43  deputati e senatori e che mira a incrementare l’interesse intorno all’antico cammino, coinvolgendo le amministrazioni locali e regionali nel progetto complessivo di valorizzazione della “Francigena”, oltre che a produrre un impegno particolare verso iniziative legislative o parlamentari atte a favorire investimenti.

Nel mio intervento – spiega Romaniniho ricordato  il grande contributo che questo nostro territorio ha dato alla sviluppo della Via Francigena, con l’attività di Comuni e realtà locali e in particolare con il lavoro dell’Associazione europea delle Vie Francigene che ha sede a Fidenza, città che è in prima fila per ottenere il riconoscimento dell’Unesco della cattedrale e della Via Francigena.  Ho consegnato al Ministro una lettera invito del sindaco Massari affinché intervenga ad una prossima riunione dei comuni aderenti all’Associazione che si terrà a Fidenza nella seconda metà di giugno”.

Nell’incontro il Ministro Franceschini ha salutato con favore l’iniziativa della creazione di un Intergruppo per la valorizzazione della Via Francigena confermando ai parlamentari presenti l’importanza di questo cammino nei piani del Ministero per il turismo in quanto strumento utile per lavorare come sistema Italia e  incrementare l’offerta “classica” con aree interne interessantissime.

La Via Francigena, alla quale il Ministro ha già dedicato un primo incontro sei mesi fa,  è al primo posto del progetto “percorsi” del Mibact che ha come tema proprio i percorsi di turismo sostenibile. Nel decreto “art bonus” sono fra l’altro stati introdotti gli strumenti normativi per renderlo operativo prevedendo la possibilità di conferenze di servizi con enti e realtà interessati, così come la messa a disposizione di beni demaniali (Case Cantoniere in disuso, Stazioni Ferroviarie e linee ferroviarie dismesse).

La Via Francigena avrà anche un ulteriore strumento di promozione attraverso  “www.italia.it”  e verrà inserita fra i punti del piano strategico per il turismo in Italia che il Ministero sta predisponendo. Nel corso dell’incontro si è ragionato anche del tema delle risorse con particolare attenzione alla disponibilità di Fondi europei e a eventi come il prossimo Giubieo.

Pagliari e Romanini si sono dichiarati soddisfatti per l’attenzione che il Ministro Franceschini ha riservato alla via Francigena e all’Intergruppo rappresentato oltre che dai parlamentari di Parma Alessandra Terrosi, Susanna Cenni, Serena Pellegrino, Paolo Gandolfi, Massimo Caleo, Mario Catania, Maria Stella Bianchi.  La prossima iniziativa parlamentare dell’Intergruppo gruppo è rappresentata da una mozione particolarmente interessante in quanto sottoscritta trasversalmente da tutti i gruppi della Camera in cui si  impegna, tra l’altro, il governo a sostenere il percorso di iscrizione del cammino nella lista del patrimonio Unesco.

Ultima modifica il Martedì, 29 Settembre 2015 11:29
Joomla SEF URLs by Artio

Programma PD 2018