• giuseppe romanini
  • giuseppe romanini
  • giuseppe romanini
Venerdì, 13 Febbraio 2015 21:39

“Il giusto posto è vicino alla comunità”

 “ Quello che è accaduto a Parma sulla vicenda dei tagli ai servizi educativi per le persone con disabilità è stata una lezione importante di cui bisognerebbe che il sindaco e la maggioranza cinque stelle tenessero conto ogni volta che provano, come nell’ultimo Consiglio comunale e nei commenti a seguire, a gettare la colpa sugli altri”. Così i deputati di Parma Giuseppe Romanini e Patrizia Maestri chiamati in causa anche di recente sulla vicenda a proposito della discussione sulla mozione di sfiducia all’assessore Rossi.

“ La mobilitazione che c’è stata, civile e larga per i settori che ha coinvolto, sfociata poi nella marcia che abbiamo condiviso, ha dato un segno inequivocabile del volere di una città per la quale l’integrazione scolastica è un valore da salvaguardare. Abbiamo ritenuto che la scelta del sindaco di rivendere l’ingiusta decisione di tagliare i servizi educativi per le persone disabili fosse un fatto positivo, ma le dichiarazioni di questi giorni, in particolare quelle rese nell’aula consigliare, dimostrano invece la poca attenzione per chi è sceso in piazza per difendere un diritto. Le polemiche dimostrano in sostanza che non c’è stato ascolto vero dei bisogni che hanno mosso tanti concittadini, ma solo tatticismo.  Si è tornati sulla decisione presa perché costretti e non per rispetto della volontà popolare. Come spiegarsi altrimenti le accuse a noi rivolte sulla presenza alla marcia e lo scaricabarile sui tagli del governo?”.

“I tagli ci sono stati certamente – continuano -  ma è responsabilità esclusiva di questa giunta la scelta originaria di farli “pesare” sulla scuola e sul servizio per i ragazzi disabili. Certo la crisi non perdona ma con la legge di stabilità si è cercato il più possibile, anche con gli aggiustamenti intervenuti in sede di discussione e approvazione, di salvaguardare le persone, le famiglie, le persone più fragili. Alcune misure ci sembrano degne di attenzione a partire dall’impegno all’assunzione a tempo indeterminato di 13.342 destinate al sostegno di alunni con disabilità, una scelta che si accompagna alla stabilizzazione del Fondo Nazionale sulla non autosufficienza che, durante tutto il periodo in cui il centrodestra ha governato, era stato pressoché azzerato. Per il 2015 il Fondo, dopo la giusta pressione delle associazioni alla quale abbiamo aderito, è stato portato a 400 milioni e vedremo di impegnarci per aumentare i 250 milioni destinati per gli anni successivi. Il Fondo Nazionale per le Politiche sociali è stato incrementato di 300 milioni alla cifra già stanziata nella precedente legge di stabilità (14,5 milioni), per un ammontare solo leggermente inferiore a quella disponibile per il 2014 (317 milioni) e lo stesso incremento è anche previsto anche per gli anni successivi. Da considerare anche il bonus per le neomamme (80 euro mensili per tre annualità a favore dei nuovi nati - 1 gennaio 2015 - 31 dicembre 2017 o agli adottati). Per quanto riguarda l’associazionismo, che ha un ruolo così vitale per le nostre comunità, ricordiamo che al 5 per mille vanno  500 milioni non solo per il 2015 ma anche per gli anni successivi e si prevede anche una nuova disciplina e organizzazione dei controlli. La legge di stabilità 2015 stabilizza anche i finanziamenti al Comitato Nazionale Paralimpico, che avevano seguito alterne sorti negli anni scorsi, destinando per il 2015 e gli anni a venire uno stanziamento per le attività istituzionali di 7 milioni di euro”.

Tutto perfetto? Certo che no ma non è poco – concludono -  Se però alle indubbie difficoltà della congiuntura economica si aggiunge anche la cieca ottusità che mette sullo stesso piano le risorse per i servizi scolastici per gli alunni disabili e l’assunzione di un direttore generale, la forbice fra chi amministra e la città si è di gran lunga allargata. Per quanto ci riguarda riteniamo che il “giusto” posto dove ci sentiamo di stare è vicino alla comunità”.

Ultima modifica il Mercoledì, 23 Settembre 2015 14:50
Joomla SEF URLs by Artio

Programma PD 2018