• giuseppe romanini
  • giuseppe romanini
  • giuseppe romanini
Martedì, 10 Febbraio 2015 21:31

NEVE: interrogazione parlamentare sui disagi

L’Emilia Romagna ha subito non pochi disagi dalla nevicata, piogge e mareggiate dei giorni scorsi e fra questi due fatti hanno coinvolto l’intera Regione: l’interruzione per tanti cittadini della luce elettrica, anche nel Parmense, e i problemi derivanti dal blocco autostradale ai mezzi pesanti.

Con l’obiettivo di avere risposte chiare anche alle questioni poste dal Presidente Bonaccini, Giuseppe Romanini e Patrizia Maestri hanno firmato una interrogazione urgente al Governo presentata dai deputati Pd dell’Emilia Romagna per conoscere innanzitutto quali danni la nevicata ha prodotto sulle cabine dell'alta tensione, e se il Governo intenda chiamare la Società Terna a un preciso resoconto. Si parla di circa 6 o 7 impianti danneggiati che sarebbero alla base del black-out.

In secondo luogo se si intende chiedere motivo ad Enel della mancata comunicazione, agli utenti e alle Istituzioni locali, della consistenza del danno e dei tempi di ripristino, una mancanza che ha impedito agli Enti Locali, ai cittadini e alle imprese di organizzarsi per far fronte all'emergenza.

Terza questione: se si intende riconsiderare il cosiddetto “protocollo neve” che consente a Società Autostrade in via unilaterale di bloccare l'accesso ai mezzi pesanti, in caso di rischio neve, nel tratto appenninico dell' A1, Bologna-Firenze, che risulta essere stato operato fin dalle ore 5 di Giovedì 5 Febbraio, mettendo in grande difficoltà i Comuni a ridosso del tratto appenninico, in particolare Casalecchio e Sasso Marconi.

“ Al momento si calcola che siano state più di duecentomila le utenze di media tensione interrotte il che significa che il numero di famiglie e imprese che si sono trovate senza energia elettrica sono più del doppio. Dunque è importante verificare quello che è successo e prendere le misure idonee – spiegano i Parlamentari – anche in Provincia di Parma la dimensione del disagio e la sua durata sono stati considerevoli, come denunciato da sindaci e amministratori delle zone colpite. E’ evidente che qualcosa, soprattutto sul piano della dovuta comunicazione dell’emergenza da parte del gestore del servizio non ha funzionato e questo non deve accadere perché la perdita della luce ha significato per tanti cittadini l'interruzione del riscaldamento, dell'acqua e telefono. Con questo atto parlamentare che porta la prima firma dell’on. Fabbri, tutti  i deputati PD emiliano romagnoli sollecitano il Governo ad accogliere la richiesta, del Presidente Bonaccini, di risorse e provvedimenti per sostenere lo stato di emergenza causato dal maltempo”.

Ultima modifica il Martedì, 29 Settembre 2015 11:34
Joomla SEF URLs by Artio

Programma PD 2018