• giuseppe romanini
  • giuseppe romanini
  • giuseppe romanini
Venerdì, 20 Novembre 2015 11:09

Collecchio: il programma dei lavori sui passaggi a livello sulla Pontremolese

E’ stato il sottosegretario Umberto Del Basso De Caro a rispondere in Commissione Trasporti all’interrogazione con la quale l’On Giuseppe Romanini ha chiesto di conoscere lo stato dell’arte dei lavori in opera da parte di Rfi sulla tratta della ferrovia Pontremolese nel comune di Collecchio.

Una risposta che mi soddisfa parzialmente – spiega Romanini –  perché è vero che vengono fornite informazioni sulla fine lavori ma la maggioranza delle date indicate sono ancora incerte e molto dipende da lavori o attività in capo a  Snam.  I tempi della risposta data dal Governo sono stati celeri e questo è un fatto positivo e spero, come era nelle intenzioni del sottoscritto, che l'interessamento del ministero possa servire da sprone ai responsabili della realizzazione delle opere. Ora il Comune ha notizie in più per valutare la situazione”.

Ecco lo stato di avanzamento delle opere sostitutive dei passaggi a livello così come comunicato nella risposta all’interrogazione presentata da Romanini, sottoscritta anche dalla collega Maestri.

In via Lemignano il sottovia carrabile al km 8+088 e la viabilità di collegamento con il km 8+615 sono opere in fase di consegna prevista entro la fine di novembre.

Per il sottovia carrabile al km 10+119, in via Mulattiera,  è stato realizzato, in adiacenza alla linea ferroviaria, lo scatolare (monolite) costituente il manufatto principale del sotto attraversamento, a causa della forte obliquità del sottovia rispetto alla linea ferroviaria: per il suo posizionamento sotto la linea stessa è necessaria l’interruzione totale della circolazione ferroviaria che è stata pianificata, compatibilmente con le esigenze di esercizio e sicurezza ferroviaria, per il 15 gennaio 2016. IL completamento dell’opera è previsto per ottobre 2016.

In via Campirolo per il sottovia carrabile al km 13+420 e l’allargamento del ponte sul torrente Scodogna, la forte e onerosa interferenza con più metanodotti Snam ha spinto Rfi, d’intesa con il Comune, a trovare soluzioni alternative (sottopasso ciclopedonale anziché carrabile) che il comune stesso ha proposto in una serie di incontri con i residenti, al fine di ridurre le interferenze con Snam. Appresa la decisione del Comune di voler realizzare comunque l’opera originariamente prevista. Rfi ha chiesto un nuovo preventivo a Snam lo scorso luglio. Non appena questo perverrà, Rfi provvederà al pagamento. Al termine dello spostamento delle condotte interferenti a cura di Snam, Rfi avvierà il lavori per la realizzazione del sottovia. L’intervento sul ponte del torrente Scodogna è invece stato concluso e consegnato Comune.

Per il sottovia carrabile al km 14+607 a Giarola, è stato realizzato il monolite scatolare e spinto sotto la sede ferroviaria, sono state realizzate anche parte della rampa e dei muri lato SS 63 della Cisa. Attualmente i lavori sono sospesi in quanto l’intera area di cantiere è stata consegnata temporaneamente a Snam per lo spostamento di metanodotti interferenti. Non appena sarà riconsegnata da Snam l’area di cantiere, Rfi riprenderà le lavorazioni che potranno concludersi in 8 mesi circa;

Per il sottovia carrabile al km 16+590 in via Libertà a Gaiano è stato realizzato il monolite scatolare e spinto sotto la ferrovia. Anche in questo caso i lavori sono sospesi perché ancora in corso i lavori Snam e non appena riprenderanno le lavorazioni potranno concludersi in 8 mesi circa;

Il sottovia carrabile al km 17+766 (su strada Molinara ad Ozzano Taro) è stato consegnato al comune e aperto al traffico.

Infine i lavori di realizzazione del sottovia carrabile al km 19+720 e del sottopasso ciclo pedonale al km 19+230 necessari alla soppressione del passaggio a livello di via Qualatico nel centro di Ozzano non sono ancora stai consegnati a causa di ricorso al Tar da parte della proprietà interessate dagli espropri.

Ultima modifica il Venerdì, 20 Novembre 2015 11:12
Joomla SEF URLs by Artio

Programma PD 2018