• giuseppe romanini
  • giuseppe romanini
  • giuseppe romanini
Venerdì, 08 Agosto 2014 17:47

Lavoro: ricordare Marcinelle

“Una tragedia immane il cui ricordo sia di insegnamento affinché cessino le morti sul lavoro ”. Così l’on Giuseppe Romanini sull’anniversario della sciagura accaduta l’8 agosto del 1956 a Marcinelle, in Belgio, dove nello scoppio di una miniera di carbone morirono 262 operai di cui 136 italiani. Un dramma dell’emigrazione italiana che dal 2001 viene celebrato come la “Giornata nazionale del sacrificio del lavoro italiano nel mondo”.

“Le vittime sul lavoro sono sempre troppe e ancora oggi c’è chi perde la vita nel luogo della propria occupazione – continua Romanini – anche per questo, accanto ad altre iniziative e strumenti che tutelino di più e meglio le persone al lavoro, c’è bisogno di ricordare quanto accaduto a 58 anni fa. Lo facciamo pensando a chi perde ancora la vita lavorando, e alle giovani generazioni perché la coscienza della sicurezza sul lavoro sia un loro patrimonio”.

Nel 2005 il presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi conferì la medaglia d'oro al Merito Civile a ciascuno dei 136 minatori italiani “luminosa testimonianza del lavoro e del sacrificio degli italiani all'estero, meritevole del ricordo e dell'unanime riconoscenza della Nazione tutta “ come scritto nella motivazione.

Ultima modifica il Martedì, 18 Agosto 2015 17:52
Joomla SEF URLs by Artio